Le Grappe di Antonella Bocchino

Le Grappe di Antonella Bocchino

Le Grappe di Antonella Bocchino

Antonella Bocchino porta avanti la tradizione di un nome storico nel panorama delle Grappe piemontesi.  Il suo esordio nel 1986 nell’azienda di famiglia con una linea di grappe monovitigno da uve antiche in via di estinzione. Oggi alla guida della sua azienda  ABselezione Italian Spirits riassume una storia, un’esperienza e tutti gli insegnamenti appresi in questo lungo percorso di passione e dedizione, dando vita ad una gamma di prodotti di eccellenza, frutto della selezione dei migliori distillati italiani, prodotti rigorosamente con quei criteri di qualità da uve e vinacce di eccellenza lungo tutto lo stivale italico.

La signora Antonella Bocchino sarà ospite d’onore della serata e ci condurrà per mano nella degustazione di cinque prodotti della sua pregiata collezione.

Accompagneremo la degustazione con sfiziosi cibi in abbinamento.

Grappa monovitigno Moscato di Sardegna

  • COLORE: brillante oro giallo.
  • PROFUMO: impronta tipica da moscato con sfumature di fiori essiccati, salvia e lavanda.
  • SAPORE: sorso deciso che apre a toni salini con finale denso con accenni dii fumè

Grappa monovitigno Moscato di Pantelleria

  • COLORE: brillante oro giallo.
  • PROFUMO: frutta tropicale, banana, ananas, papaya, mango
  • SAPORE: note di uva di Cipro e fichi d’india, miscela di pasticceria e creme brulée

Grappa monovitigno Moscato d’Oltrepo Pavese

  • COLORE: brillante oro giallo.
  • PROFUMO: intenso e ricco, palpabile impatto di miele di acacia, cera d’api e siepe di gelsomino
  • SAPORE: densità quasi cremosa che coniuga delicatezza e calore, mentre esalta possenti toni di nocciola tostata, cioccolato bianco, biscotti al burro

Grappa “I Millesimi” 

Grappa d’annata, affinata in  barriques di rovere di Allier e Limousin

  • COLORE: ambrato scuro dai toni mogano.
  • PROFUMO: elegante pot-pourri di spezie orientali, cacao, marron glacé, tabacco  da pipa, con un finale dolce di miele di tarassaco.
  • SAPORE: armonia e musica il questa grappa dal cuore intenso e morbido, compatto e cremoso, con una lunga, interminabile  persistenza.

Liquore al Cacao “Ananda”

Liquore ottenuto con infusione alcolica di Fave di Cacao del tipo Arriba Superior  Selecto provenienti dall’Ecuador.
La selezione della materia prima è stata affidata a Guido Gobino.

  • COLORE: rosso mogano intenso e trasparente, caratteristico del cultivar di Cacao  Arriba Superior Selecto.
  • PROFUMO: intense sfumature speziate dolci che rimandano al cardamomo,  pepe rosa, sandalo, insieme al forte richiamo del burro di cacao.
  • SAPORE: in bocca l’aroma è ardente, appassionato, languido, ruggente, con acuti di pepe rosa e Cayenna, chiodi di garofano e polvere di cacao, e struggente per il suo finale caldo e carezz

Il produttore

Antonella Bocchino è un nome simbolo legato a doppio filo al mondo della Grappa. La sua storia e il suo legame con il Moscato ha origini antiche, memorie di bambina che insieme al nonno, tra Langhe e Monferrato, apprendeva le qualità uniche delle uve Moscato, capaci di trasmettere profumi ineguagliabili ai vini che generano. Uve aromatiche talmente potenti da cedere vinacce preziose, ancora pregne dei suoi profumi inebrianti. “Nonno Lazarito passava dai contadini a fine vendemmia per scegliere quella materia prima che, con un misterioso e alchemico viaggio attraverso i tubi e le serpentine dell’alambicco, scende goccia a goccia sotto forma di Grappa”.

Gino Veronelli ci mise i suoi “imperativi categorici”: vinacce singole per ogni grappa, distillazione in alambicco discontinuo, a vapore o a bagnomaria, maturazione in barriques che donano alla grappa le doti di eleganza e completezza dei grandi Cognac, Calvados, Whisky.

Le Grappe di ABselezione Italian Spirits

La passione di Antonella per il vitigno Moscato affonda le sue radici nel territorio e nella tradizione familiare di cui lei oggi è fiera testimone. Già il bisnonno, a fine 800, produceva una Grappa di Moscato , utilizzando le vinacce dei grandi nomi dell’enologia piemontese astigiana.

Il progetto di Antonella segue l’idea di selezionare, affinare e proporre le migliori grappe di Moscato prodotte da varie distillerie in diverse regioni italiane – Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia, Sicilia, Sardegna – e portate in Piemonte per l’affinamento in barriques di rovere francese di varia tostatura realizzate per lo scopo.

Altri grandi “spiriti italiani”

La gamma di prodotti proposti da ABselezione Italian Spirits si completa con:

  • Tre Grappe Millesimate, ovvero rigorosamente selezionate secondo l’annata di produzione e numerate per ogni singola bottiglia.
  • Due Grappe Cru di monovitigno, di Moscato d’Asti e di Nebbiolo da Barolo bianche, non invecchiate.
  • Due Liquori recuperati dall’antica tradizione liquoristica piemontese: un liquore al Cacao, un liquore di mele dei Presidi Piemontesi Slow Food.

La Grappa: un prodotto italiano

Per fare un po’ di chiarezza, non tutti i distillati di vinaccia possono chiamarsi  “Grappa”. La Grappa è un prodotto nazionale tutelato, ottenuto da un processo di distillazione di vinacce, ossia del materiale di scarto della produzione del vino. Per potersi chiamare Grappa, la produzione deve avvenite in Italia, inoltre la vinaccia, ovvero i semi e le bucce dell’uva ottenute con il processo di vinificazione, deve provenire esclusivamente da uve coltivate e vinificate in Italia. Qualsiasi altro distillato di vinaccia non italiana è escluso dalla denominazione Grappa, anche se prodotto entro i confini dello Stato.

La distillazione, in generale può avvenire tramite due metodi differenti: distillazione continua o discontinua.

La più antica, la distillazione discontinua,  caratteristica del metodo artigianale, avviene in alambicchi, tipicamente di rame, che al termine di ogni ciclo di distillazione debbono essere svuotati e ripuliti. La caldaia viene surriscaldata dopo avervi riposto all’interno la vinaccia. Inizialmente si effettuava un contatto diretto con la fiamma, mentre ora sempre più si preferisce un riscaldamento interno (indiretto con immissione di vapore). Per effetto del calore si induce una evaporazione dell’alcol e delle sostanze aromatiche, che in stadi successivi della macchina vengono riportati in forma liquida per raffreddamento indotto. Al termine dell’operazione l’alambicco deve essere svuotato e si ricomincia con nuova materia da distillare. Il passaggio in distillazione discontinua può essere singolo, duplice o triplice e si ottengono distillati che possono raggiungere i 60/80° alcolici.

La distillazione continua utilizza delle colonne di distillazione che operano con lavorazione continua, riescono ad estrarre distillati ad alto contenuto alcolico (oltre 90°) e tipicamente più neutro rispetto all’altro metodo di distillazione.

L’alambicco tradizionale è utilizzato quando si vogliono mantenere determinate caratteristiche aromatiche primitive della materia prima di distillazione, come gli aromi primari e gli oli essenziali degli ingredienti utilizzati. E’ una tecnica applicata tipicamente per distillati come l’armagnac,  il cognac, il single malt whisky ed alcune grappe, rum, tequile whiskey irlandesi.

La distillazione continua è il sistema più utilizzato se si vuole ottenere un alcol a gradazione più alta e quindi più neutro e puro. Questa tecnica è utilizzata tipicamente per la produzione di vodka, distillati di frutta, brandy, grain whisky, whiskey americano, whisky canadese, alcune grappe, tequila, ed altri.

 

Il prodotto che si ottiene dalla distillazione lo troviamo imbottigliato in due versioni, bianca senza alcun affinamento in legno,  che si presenta alla vista trasparente come l’acqua ed ha caratteristiche al gusto di maggiore “ruvidezza” e immediatezza, con sentori prevalenti derivanti dalla materia di origine. Nella versione “barriccata” la Grappa si presenta alla vista di un colore ambrato più o meno intenso,  aspetto che gli deriva dall’avere trascorso un lungo periodo di riposo in botti di rovere. Questo affinamento trasmette al distillato maggiore morbidezza e rotondità, una maggiore complessità aromatica in cui ai sentori originali si aggiungono  aromi di tostatura, nocciola, tabacco, spezie.